Come montare un video professionale

16-04-2019
a cura di Cristiano Bolla
come-montare-video-professionale

Il montaggio video: un'arte lunga un secolo

Se sei capitato su questo articolo in cerca di informazioni su cosa sia il montaggio video e come si realizzi un montaggio professionale, allora qui troverai la risposta alle domande che cerchi. Montare un video è un'attività artistica e creativa che richiede non solo la conoscenza delle tecnologie da usare, ma anche di alcune teorie che, nel corso dell'ultimo secolo, hanno condizionato il modo di montare e, più in generale, del cinema stesso.

Dietro ogni video, infatti, c'è un lungo processo di editing delle immagini: la selezione degli shot migliori, del formato da utilizzare, della musica da abbinare; come impostare i livelli dell'audio, come "aggiustare" il colore con la color correction e la color grading (di cui ti abbiamo parlato approfonditamente qui), l'esposizione e via dicendo. Come vedi, c'è tanto lavoro da fare per montare un video in maniera professionale, ma grazie a questo articolo ti fornirò qualche consiglio utile. Cominciamo!

come-fare-montaggio-video
In questo articolo, qualche consiglio su come montare video

Da Ejzenštejn al digitale: le teorie del montaggio video

Montare un video è un'attività artistica che punta alla creazione di un linguaggio: tramite il montaggio, infatti, un video acquista senso, emozione, idee e soprattutto definisce lo spazio e il tempo di ciò che lo spettatore percepisce. Sin dal primo momento in cui ci si è interrogati sull'uso e le possibilità del montaggio, è apparso evidente come questo potesse avere un alto valore spettacolare: tra i pionieri del montaggio si ricorda sempre George Méliès, che per primo accostò insieme due spezzoni di pellicola in modo da creare un "effetto speciale". Il cinema era appena nato e le possibilità sembravano infinite.

Negli anni '10 del XX Secolo, sono molti gli autori che danno un contributo al cinema e alle teorie del montaggio: Edwin S. Porter fu il primo ad utilizzare e montare insieme due riprese della stessa azione (montaggio alternato), dando così varietà e ritmo alla scena; David W. Griffith, invece, esplorò le potenzialità del montaggio di poter raccontare in modo non lineare il tempo e lo spazio, mostrando parallelamente le vicende di due ambienti diversi (montaggio parallelo).

Nel 1920, invece, fu Lev Vladimirovič Kulešov a fare un esperimento prima mai tentato e molto interessante: mostrò il volto di un uomo alternandolo con diversi oggetti, come un piatto di minestra, una donna, la bara di un bambino. Il pubblico percepì diverse reazione e interpretazioni del volto dell'uomo in base all'oggetto che vedeva prima o dopo, nonostante l'immagine fosse sempre la stessa. Questo esperimento, denominato effetto Kulesov, permise a molti cineasti di ripensare alla dimensione del montaggio video: tra questi, uno dei più ispirati fu senza dubbio Sergej M. Ejzenštejn.

come-montare-video-ejzenštejn
Sergej Ėjzenštejn: teorico del montaggio delle attrazioni

Fu con Ėjzenštejn che si iniziò a parlare di montaggio delle attrazioni, secondo il quale il cinema era in grado di utilizzare strumenti che rendessero la narrazione più eterogenea, al fine di suscitare reazioni emotive nello spettatore. Long story short, la storia del cinema e del montaggio video, da allora, ha tenuto conto di questi concetti, integrandoli e adattandoli via via alle nuove possibilità tecnologiche.

Oggi il cinema e di conseguenza l'arte di montare un video si avvale del digitale, con un notevole risparmio di tempo e infinite possibilità in più: dai tempi di Sciopero! (1924) siamo arrivati a film interamente computerizzati, ma la sostanza del montaggio è sempre rimasta uguale. Si tratta di unire insieme delle inquadrature, in modo da restituire narrazione ed emozioni allo spettatore. Più facile a dirsi che a farsi, ovviamente, ma se ti stai interessando a come montare un video professionale, adesso sai che le radici delle operazioni e delle teorie che diamo per scontate risalgono a oltre un secolo fa. Tornando ai giorni nostri, adesso ti spiegherò cosa serve per montare un video professionale.

Montare video professionali: i programmi da usare

Per montare un video professionale, innanzitutto, serve il giusto strumento: il pittore ha la tela, lo scultore il blocco di marmo, il montatore video il programma di editing. In realtà, nell'era del digitale, c'è un ventaglio di possibilità tra cui scegliere. Ecco i principali programmi di montaggio, con le loro caratteristiche e particolarità:

  • Adobe Premiere - Questo programma fa parte della famosa suite di Adobe, che comprende altri software utili al montaggio video. Il vantaggio di Adobe, infatti, risiede nella possibilità di lavorare in parallelo su più programmi, come per esempio il sopracitato Premiere e After Effects, utilizzato principalmente per la creazione di effetti speciali. I due programmi parlano la stessa lingua e sono disponibili sia per Mac che per Windows.
come-montare-video-premiere
Montaggio video: l'interfaccia di Adobe Premiere
  • Final Cut Pro - Il programma di video editing di Apple ha dalla sua un'interfaccia intuitiva e, soprattutto, la timeline magnetica, uno strumento che può essere utile, quando si lavora al montaggio, per tenere uniti insieme parti di video diverse. Final Cut, per molto tempo, è stato uno dei programmi più usati nel montaggio professionale, mentre ora ha perso un po' terreno rispetto a Premiere.
  • Avid - Considerato tra i programmi più completi e per questo difficili per montare video, Avid è lo strumento principe dei professionisti: questo perché insieme alle stesse funzionalità della concorrenza, ha un'interfaccia che permette a più persone di lavorare sullo stesso progetto. Nell'industria cinematografica, questo tipo di attività rappresenta la norma, perciò questo programma viene largamente utilizzato nelle grandi produzioni cinematografiche e televisive.
  • Sony Vegas Pro - Come ultimo programma per montare video, ti suggerisco Sony Vegas, soprattutto se il lavoro che devi fare non è troppo complicato. Vegas è stato pensato per i giornalisti televisivi moderni che devono girare e montare il servizio in tempi rapidi. È semplice e intuitivo da usare, ma è anche decisamente limitato dal punto di vista professionale.
come-montare-video-vegas
Montaggio video: l'interfaccia di Sony Vegas

Montare video professionali: i nostri 10 consigli

Sarebbe molto difficile spiegarti come montare un video in un solo articolo: ogni programma ha delle specifiche particolarità e tutta una serie di funzioni che riempiono manuali, video tutorial e i forum della rete. Quello che vorrei fare, tuttavia, è darti una serie di consigli su come montare un video professionale in modo semplice e spigliato. Alcuni di questi punti sono vere e proprie regole di montaggio che determinano l'efficacia o meno del video, altri sono consigli da professionista, di chi nel corso degli anni si è trovato meglio a lavorare in questa maniera.

Ecco quindi il decalogo su come montare un video:

  • Installa un SSD - Sia che tu stia utilizzando un Pc o un Mac, il primo consiglio frutto dell'esperienza che ti do è questo: per montare un video, assicurati di avere una unità di memoria allo stato solido installata sul tuo computer (o esterna). Così facendo, guadagnerai tantissimo in velocità di rendering e di esportazione dei tuoi video: tieni il programma sulla memoria interna del pc e lavora con i file sull'SSD, molto più veloce e performante di un hard disk meccanico.
  • Ordina i file - Quando monti un video, non disperdere i file su cui stai lavorando qua e là. Organizza le cartelle in base ai contenuti, tieni traccia e memoria di dove metti le musiche, gli effetti sonori, i loghi e le clip; così facendo, non dovrai perdere tempo a cercare qua e là i file e tutto il lavoro di montaggio si snellirà parecchio.
  • Taglia sui movimenti - Questo consiglio fa parte delle regole per un montaggio efficace. Quando decidi di cambiare inquadratura ad una scena, qualsiasi essa sia, cerca di creare un raccordo di movimento per facilitare l'occhio dello spettatore e rendere fluido il cambio di inquadratura. Per esempio: se un personaggio muove la testa ed è in questo momento che vuoi cambiare inquadratura, fai finire questo movimento nell'altra clip.
  • Taglia i tempi morti - Se montando una scena ti rendi conto che c'è un tempo morto, in cui non succede nulla, oppure chi parla si incespica, fai uno stacco di montaggio con un'altra clip ed elimina quel momento. Il risultato finale sarà più pulito ed efficace.
come-montare-video-consigli
Montare un video professionale: il nostro decalogo
  • Mostra dove sei - Nel montare una scena, cerca di usare una varietà di inquadrature che facciano capire esattamente allo spettatore dove si trovino i personaggi, come è l'ambiente circostante. Questa regola, ovviamente, ha delle eccezioni, che tuttavia devono essere giustificate dall'intenzione narrativa o registica.
  • Usa i close-up - Nel linguaggio cinematografico e del montaggio, l'utilizzo di primi piani è rivolto a dare emotività alla scena. Una volta dati i riferimenti spazio-temporali, infatti, cerca di avvicinarti sempre più al cuore emotivo della scena usando inquadrature sempre più strette, mostrando i volti e le intenzioni dei protagonisti della scena. Ove possibile, alterna tra loro inquadrature strette e larghe. Non essere monotono.
  • Gestisci il tempo - Una delle potenzialità del montaggio video è proprio quella di gestire il tempo della narrazione. Una scena può essere allungata tramite l'inserimento di dettagli sugli oggetti, sul panorama, sull'ambientazione in generale. Allo stesso modo, ti permette di creare flashback e flashforward: in questo caso, trova il modo per segnalarli, tramite dissolvenze o color correction particolari, così da non far perdere allo spettatore il filo logico (sempre che questa non sia la tua intenzione).
  • Stai sul bit - Questa espressione si utilizza specialmente quando si parla di montaggio di videoclip musicali o montaggio di video aziendali. "Stare sul bit" significa cambiare inquadratura a tempo di musica, così che la percezione orecchio-occhio dello spettatore sia coordinata e aiutata. Anche nel caso di altri tipi di video, la musica è un'alleata potente del montaggio: usa dissolvenze sonore per passare da una scena all'altra e, quando utilizzi la musica, cerca di amalgamarla bene con la narrazione e il ritmo della scena.
come-montare-video-postazione
Montaggio video: esempio di una postazione professionale
  • Salva spesso - Sembra una banalità, ma quando si monta un video è fondamentale ricordarsi di salvare. Alcuni programmi, come Final Cut, lo fanno in automatico, mentre con altri bisogna ricordarsene. Un consiglio semplice ma che può salvarti da molte crisi nervose.
  • Stacca gli occhi - Ogni montatore professionista sa che ad un certo punto, dopo ore di lavoro sullo stesso progetto, arriva il momento in cui è necessario staccare, perché gli occhi possono ingannare e impedire al montatore di vedere potenziali errori. Il consiglio quindi è, a un certo punto, di prenderti una pausa, far passare un po' di tempo e poi ritornare a montare il tuo video.

Come montare un video professionale: le conclusioni

Siamo arrivati al termine di questo articolo, in cui spero di averti dato qualche dritta su come montare un video professionale. I cenni storici sono fondamentali per sapere come si è arrivati a padroneggiare e dare per scontato regole che vengono usate anche al giorno d'oggi. Montare un video è un'operazione molto tecnica, ma ha anche una grande dose di teoria alle spalle, ed è solo tramite la padronanza delle regole base che si può poi pensare di riscrivere le stesse e aggiungere qualcosa di nuovo al mondo del montaggio.

I dieci punti che ti ho descritto sono piccoli consigli professionali utili ad impadronirti del linguaggio cinematografico, qualcosa che ti può aiutare a velocizzare il montaggio del tuo video. Ora anche tu puoi rimboccarti le maniche e prepararti a passare ore e ore a montare un video frame per frame, un'arte che può essere tanto snervante quanto divertente e appagante.

Rimani aggiornato!

Showreel

I nostri ultimi lavori

doujador-2020-vino-cibo-cultura-asti-monferrato-il-racconto
Douja D'Or 2020 - Il racconto
Douja D'Or 2020, Eventi, Territorio
3-maggio-2020-cavallini-official-video
3 maggio 2020 (Official Video)
Videoclip, Musica
la-teoria-del-sangue-film-luca-elmi-trailer
La Teoria Del Sangue - Official Trailer
Trailer, Cinema, Spot
fabio-rovazzi-call-of-duty-italia-lucca-comics-2019-activision
Call Of Duty - Rovazzi al Lucca Comics 2019
Spot, Eventi
favola-fashion-short-film
Favola - Short Film
Spot, Fashion, Short Film

Gli articoli dal blog

Aggiungi un commento
Seguici sui social
Rimani aggiornato

Iscriviti alla newsletter e non perdere gli articoli più importanti sull'affascinante mondo della produzione video, i nostri tutorial e le promozioni speciali.
Niente spam, solo comunicazioni interessanti e su misura per te.
Iscriversi è gratuito e potrai disiscriverti in qualunque momento con due semplici click. Benvenuto a bordo della Ril Productions!

CHI SIAMO

La Ril Productions è una casa di produzione video, con base a Milano ma attiva in tutta Europa, che mette il cliente al primo posto e gli fornisce i migliori strumenti comunicativi per raggiungere i suoi obiettivi e il suo target. Riprendiamo eventi istituzionali e non, produciamo spot, documentari, videoclip musicali e ci assicuriamo di fornire sempre la massima qualità possibile a prezzi inferiori rispetto ai competitor.

CONTATTI

Ril Productions
Via Delle Leghe 12
20127, Milano (IT)


CF:
RCCGLC88C11F205F
P. IVA: 08252540961

SOCIAL

Seguici sui social network e rimani sempre aggiornato sui nostri ultimi lavori e sulle nostre iniziative.

Copyright © Ril Productions 2017